Ubicato sopra un disteso promontorio a 470 metri di altitudine sull'ampia valle del fiume Esaro si trova Altomonte, piccolo borgo medievale della provincia cosentina. Il paese è circondato alle spalle dalle ampie dorsali del monte La Mula, blocco appartenente al Massiccio del Pellegrino, luogo prediletto dagli asceti basiliani. Dall'alto del borgo medievale si gode una spettacolare veduta sull'ampia valle del fiume Esaro, che spazia dalla Piana di Sibari fino ai monti della Sila.

altomonteIl toponimo più antico di Altomonte è Balbia, voce fenicia derivante da Baal, che significa “signore” e “divinità”. Con questo nome la città era conosciuta dai Romani, infatti Plinio il Vecchio la cita tra quelle che producono vini pregiati come, appunto, il Balbino.

Furono gli angioni a dare il nome di Altomonte al borgo e a plasmare l'attuale centro storico del paese, fatto di vie strette e mura antiche. Altomonte è tra i borghi medievali più belli della Calabria, inserito nel circuito dei "Borghi più belli d'Italia". Il nome Altomonte è del XIV secolo, quando con gli Angioini la contea passò ai Sangineto e poi ai Sanseverino, principi di Bisignano legati ai Ruffo di Calabria.

cattedrale s. maria consolazione

Tra le meraviglie architettoniche conservate oggi ad Altomonte spicca la bella Cattedrale di Santa Maria della Consolazione, austero edificio gotico-angioino, edificata nel XVI secolo. La cattedrale è impreziosita da capolavori dell'arte lapidea, come il magnifico portale, il grande rosone composto da archetti disposti a ruota e l'elegante bifora della massiccia torre campanaria.

La Cattedrale di Santa Maria della Consolazione fu voluta dal conte Filippo Sangineto (cavaliere di re Roberto d’Angiò) che la fece costruire tra il 1342-45. La chiesa venne arricchita con pregievoli opere di Simone Martini, Bernardo Daddi e della scuola di Giotto. Opere che fanno di Altomonte "un'isola d'arte del Trecento toscano in Calabria".

convento dei domenicani

Buona parte delle opere d'arte che arricchivano la chiesa di S. Maria della Consolazione, sono oggi conservate presso il museo civico di Altomonte, ubicato all'interno dell'ex Convento dei Domenicani, altro gioiello storico ed artistico del borgo medievale. Dotato di un notevole chiostro a due ordini, con pilastri ad archi romani e volte a crociera.

A pochi passi dal Convento dei Domenicani troviamo il Castello Feudale e la Torre dei Pallotta (sec. XI), fortezza a base quadrata sede del Museo Azzinari. Nella parte alta del borgo medievale, tra il castello e la cattedrale di S. Maria della Consolazione sorge il B&B L'Antica Balbia.

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Cloudy

10°C

Altomonte

Cloudy

Humidity: 82%

Wind: 3.22 km/h

  • 24 Mar 2016

    Rain Early 14°C 7°C

  • 25 Mar 2016

    Mostly Sunny 15°C 7°C

  • TripAdvisor

B&B L'Antica Balbia
Via G. Paladino 10, Altomonte (CS)
mob. +39.3381889534
mariacampolongo66@hotmail.com